È vero, per noi è piuttosto facile perché realizzando tutto a mano nel nostro laboratorio di Torino non è complicato essere sostenibili.

Il motore maggiore sono le nostre mani (che ci sporchiamo un po’), qualche macchina manuale piuttosto vintage , un tagliacarte, la pressa e il laser per incidere le personalizzazioni che ci chiedete.

E se non rileghiamo con la colla, utilizziamo la macchina da cucire (infatti si chiama rilegatura a filo Singer!) proprio come se si trattasse di un vestito su misura.

Mettiamo molta cura e attenzione nella scelta dei materiali per le copertine: i cartoni riciclati, i materiali di recupero come jeans usati, avanzi di tessuti, dischi non più ascoltabili.

La carta dei fogli interni è tutta certificata F.S.C.,  Prodotta con cellulosa ECF, proveniente da foreste gestite secondo rigorosi standard ambientali, sociali ed economici. Acid free con riserva alcalina a garanzia di lunga conservazione – Long Life (ISO 9706).

 

Essendo affezionati alla calda tonalità avorio di questa carta e non volendo rinunciare assolutamente alla  piacevolezza della superficie per la  scrittura, non siamo ancora riusciti a sostituirla con una carta totalmente riciclata. Intanto però la proponiamo per la stampa delle tesi di laurea.